• Home
  • Notizie
  • Detrazioni 65% e 50%: proroga per tutto il 2014, poi graduale riduzione delle aliquote

Detrazioni 65% e 50%: proroga per tutto il 2014, poi graduale riduzione delle aliquote

Nel 2015 l'ecobonus scende al 50%, mentre il bonus ristrutturazioni si abbassa al 40% per poi tornare al 36% nel 2016. Bonus Mobili 50% per tutto il 2014

Proroga a tutto il 2014 delle detrazioni fiscali al 65% per le riqualificazioni energetiche degli edifici e al 50% per le ristrutturazioni semplici, e poi graduale riduzione delle aliquote.

Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri che ieri in tarda serata ha varato, su proposta del ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, la legge di stabilità 2014, cioè il disegno di legge che contiene disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato. Insieme alla nuova legge di stabilità il CdM ha approvato anche il disegno di legge relativo al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2014 e al bilancio pluriennale per il triennio 2014-2016.

 

ECOBONUS. Sono dunque confermati fino al 31 dicembre 2014 i livelli attuali dell'ecobonus e della detrazione per le ristrutturazioni edilizie, prevedendo poi una graduale riduzione di tali livelli. Per quanto riguarda la detrazione del 65%, la proroga per tutto il 2014 comporta il prolungamento fino al 30 giugno 2015 del bonus per i condomini, ossia per gli interventi relativi alle parti comuni degli immobili condominiali o che riguardino tutte le unità immobiliari del condominio.

Nel 2015 l'aliquota dell'ecobonus si abbasserà dal 65% al 50%, e per i condomini l'aliquota ridotta al 50% si prolunga alle spese sostenute fino al 30 giugno 2016.

BONUS RISTRUTTURAZIONI. Per quanto riguarda la detrazione al 50% per le ristrutturazioni, anch'essa è prorogata fino al 31 dicembre 2014, mentre nel 2015 scenderà al 40% per poi tornare a partire dal 2016 al 36% come previsto dall'attuale legislazione ordinaria, mantenendo sempre il tetto di 96mila euro totali per unità abitativa.

ANCHE IL BONUS MOBILI PROROGATO A TUTTO IL 2014. Su Twitter il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi ha spiegato che la proroga fino al 31 dicembre 2014 riguarda anche il bonus al 50% per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici efficienti (tetto massimo di spesa 10mila euro) effettuato nell'ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia degli immobili. “Proroga a tutto 2014 detrazioni 65 e 50% per ristrutturazione case. Anche mobili ed elettrodomestici!”, si legge nel tweet del ministro Lupi.

REALACCI: BENE IL RIFINANZIAMENTO ECO-BONUS, MA LA MISURA VA STABILIZZATA. “Positivo il rifinanziamento dell’eco-bonus, una misura che aiuta l’economia, l’occupazione, le famiglie e la green economy, sono infatti in ballo decine di migliaia di posti di lavoro e una forte riduzione dei consumi energetici e delle bollette”.

Questo il primo commento del presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, Ermete Realacci, alla notizia del rifinanziamento fino al 31 dicembre 2014 della detrazione 65%.

Realacci ricorda che “la Camera dei Deputati ha chiesto, con una risoluzione approvata all'unanimità alle Commissioni Ambiente e Finanze di cui sono primo firmatario insieme al collega Capezzone, la stabilizzazione dell’eco-bonus per l’efficienza energetica in edilizia e la sua estensione a partire dagli interventi di messa in sicurezza antisismica. Verificheremo se questo è previsto nel testo del Governo, altrimenti la misura andrà migliorata nel passaggio parlamentare”.

 

Fonte:  http://www.casaeclima.com/index.php?option=com_content&view=article&id=17125

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.