• Home
  • Notizie
  • Pubblicazione bando “ricarica” per autoveicoli elettrici

Pubblicazione bando “ricarica” per autoveicoli elettrici

Sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia, n. 22, Serie Ordinaria, del 31 maggio 2016 è stato pubblicato il Decreto del Dirigente dell’Unità Organizzativa n. 4486 del 20 maggio 2016, recante “Approvazione del bando per la diffusione dei punti di ricarica privata per autoveicoli elettrici in attuazione della d.g.r. n. 4769 del 28 gennaio 2016”.

regione

 

 

Il provvedimento mette a disposizione Euro 1.000.000,00 per promuovere la diffusione dell’utilizzo degli autoveicoli elettrici privati al fine di diminuire l’inquinamento atmosferico generato dai trasporti, soprattutto in ambito urbano.
Il bando favorisce quindi l’acquisto dell’autovettura elettrica, attraverso la sovvenzione dell’infrastruttura di ricarica privata.
La misura di incentivazione è rivolta a tutti i privati cittadini, i condomini, le ditte individuali e società, residenti o aventi sede legale/operativi in Lombardia. Il contributo è concesso esclusivamente a chi possiede in proprietà, in leasing o in comodato d’uso, un autoveicolo elettrico a batteria, anche della tipologia ibrida plug-in, delle categorie M1 o N1. Sono pertanto esclusi tutti gli autoveicoli ibridi non plug-in delle medesime categorie M1 o N1 e i veicoli elettrici di categoria L.
Sono ammessi all’incentivo regionale l’acquisto e la relativa installazione di un punto di ricarica in ambito privato per autoveicoli elettrici su tutto il territorio di Regione Lombardia.


Sono escluse:
- le spese per l’acquisto di sistemi di ricarica in Modo 2;
- le spese per punti di ricarica già installati.


Ai fini del bando sono quindi considerate ammissibili le seguenti spese:
a) costo d’acquisto del punto di ricarica (wall-box o colonnina);
b) costo dell’installazione del punto di ricarica;
c) costo d’adeguamento potenza per l’allacciamento della wall-box/colonnina o per l’eventuale contatore dedicato;
d) costo di attivazione di un nuovo contratto d’utenza;
e) costo per interventi edilizi finalizzati all’installazione del punto di ricarica;
f) IVA, se non detraibile.


Il provvedimento intende assegnare un contributo a fondo perduto fino ad un importo massimo corrispondente all’80% delle spese ammissibili, senza limite massimo di spesa. Il contributo massimo concedibile è fissato in Euro 1.500,00 per un punto di ricarica singolo (una sola presa nel sistema di ricarica) e in Euro 1.000,00 per ciascuna presa nel caso di punto di ricarica multiplo (più prese nello stesso sistema di ricarica), fino ad un massimale per richiedente pari a Euro 10.000,00 (corrispondente a 10 prese).

Saranno ritenute ammissibili solamente le spese effettivamente sostenute (fatturate e liquidate) a partire dalla data di pubblicazione sul BURL della DGR n. 4769 del 29 gennaio 2016 (di cui alla NEWS di ANCE Lombardia, prot. n. 186/PB/AP, sopra richiamata) ossia a partire dal 3 febbraio 2016.
Il bando inizierà ad esplicare i propri effetti da mercoledì 15 giugno 2016 alle ore 12.00 e si concluderà il 31 dicembre 2016, salvo esaurimento anticipato delle risorse finanziarie.

 

fonte: www.ancelecco.it

 

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.