DL Sviluppo: la detrazione fiscale sulle riqualificazioni energetiche degli edifici rimarrà al 55% per i primi 6 mesi del 2013.

La novità è stata introdotta con un emendamento al Decreto Sviluppo (dl n. 83/2012), approvato dalle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera, che originariamente stabiliva un’aliquota pari al 50%, equiparandola a quella per le ristrutturazioni energetiche ordinarie, attualmente al 36%.

Con questa modifica, viene cancellato l'abbassamento della detrazione dal 55% al 50% per il periodo dal 1° gennaio 2013 al 30 giugno 2013: il bonus per l'efficienza energetica in edilizia, attualmente in vigore solo fino al 31 dicembre 2012, viene prorogato ancora fino al 30 giugno 2013 restando nella percentuale del 55%. Dal 1° luglio 2013 l'agevolazione sarà sostituita con la detrazione fiscale del 36% prevista per le spese di ristrutturazioni edilizie che, dal 2012, non ha più scadenza, perché resa strutturale e definitiva.

Schott Solar

Schott Solar ha deciso di abbandonare la produzione di moduli fotovoltaici in silicio-cristallino.

Le incerte condizioni nei principali mercati hanno esercitato un enorme pressione sul settore fotovoltaico, e anche Schott Solar è stata fortemente colpita dall’eccesso di capacità e dal calo dei prezzi ad esso associato. La società ha quindi deciso di interrompere nei prossimi mesi la produzione di moduli fotovoltaici cristallini poiché non sussistono condizioni economiche vantaggiose per poter proseguire all’interno di questo specifico business.

Tale decisione non intaccherà in alcun modo la produzione di moduli a film sottile a Jena e la divisione Concentrated Solar Power (CSP), che continueranno con successo le loro attività. Schott Solar continuerà ad adempiere agli obblighi di garanzia e assicura la solidità finanziaria della propria struttura aziendale.

Obbligo installazione impianti di produzione energia da fonte rinnovabile su nuovi edifici e ristrutturazioni

Il 31 maggio 2012 è entrato in vigore l’obbligo, ai fini dell’ottenimento del titolo edilizio, di installare impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici nuovi e in quelli sottoposti a ristrutturazioni rilevanti. Lo stabilisce il Decreto Rinnovabili (Dlgs 28 del 3 marzo 2011) il cui articolo 11 impone che i progetti di edifici di nuova costruzione e i progetti di ristrutturazioni rilevanti degli edifici esistenti debbano prevedere l’utilizzo di fonti rinnovabili per la copertura dei consumi di calore, di elettricità e per il raffrescamento.

I suddetti obblighi non possono essere assolti tramite impianti da fonti rinnovabili che producano esclusivamente energia elettrica la quale alimenti, a sua volta, dispositivi o impianti per la produzione di acqua calda sanitaria, il riscaldamento e il raffrescamento.
In pratica il sistema di generazione dovrà avere tecnologie atte a produrre energia termica ed elettrica.

installazione impianti energia elettrica

 

Leggi tutto

Raggiunti i 6 miliardi di € annui di incentivi al fotovoltaico

12 luglio 2012, il GSE ha comunicato all'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas che il costo indicativo cumulato annuo degli incentivi agli impianti fotovoltaici ha raggiunto il valore di 6 miliardi di euro (14.300 MW di potenza installata, oltre 400mila impianti fotovoltaici in esercizio).

Pubblicata la delibera n. 292/2012/R/efr del 12 luglio che fissa al 27 agosto 2012 l'entrata in vigore del Quinto Conto energia, disciplinato dal decreto interministeriale 5 luglio 2012. Il comma 5, articolo 1 del decreto 5 luglio 2012 prevede che i nuovi incentivi non troveranno più applicazione, in ogni caso, decorsi 30 giorni solari dalla data di raggiungimento di un costo indicativo cumulato annuo di 6,7 miliardi di euro. Anche questa data sarà comunicata dall'Autorità per l'energia sulla base degli elementi forniti dal GSE.

Aliquota unica del 50% per ristrutturazioni e miglioramento energetico

Con il Decreto per la crescita approvato venerdì 15 giugno dal Consiglio dei Ministri, il Governo ha deciso di portare ad un’aliquota unica pari al 50% le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni (ex 36%) e quelle per la riqualificazione energetica degli edifici (ex 55%) limitandone l’applicazione al 30 giugno 2013. Situazione analoga per le Riqualificazioni energetiche perché il bonus del 55%, in scadenza al 31 dicembre 2012, è stato prorogato al 30 giugno 2013, ma con una percentuale di detrazione ridotta al 50%. 

ristrutturazione edilizia

 

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.